L’acquedotto a Comuna Bellis e la rete fognaria al Santuario

Assegnati a un raggruppamento di imprese i lavori per estendere reti e servizi alle due frazioni di Ostiglia. Lo prevede il piano di Tea Acque con l’ok dell’autorità d’ambito

OSTIGLIA . Nei giorni scorsi sono stati assegnati i lavori per la realizzazione della rete fognaria e l’estensione dell’acquedotto alla frazione Comuna Bellis e della rete fognaria alla Comuna Santuario. A lavorare sarà un raggruppamento temporaneo di imprese composto dalle ditte Icg, Bonzi e Acr Reggiani.

Il piano degli investimenti di Tea Acque, approvato dall’Aato (autorità d’ambito), ha previsto l’estensione della rete fognaria di Correggioli permettendo il convogliamento dei reflui provenienti dalle frazioni di Comuna Santuario e Comuna Bellis.

La rete sarà dimensionata per permettere il futuro collegamento delle frazioni Correggioli, Comuna Bellis e Comuna Santuario direttamente sulla rete di Ostiglia considerando la dismissione e demolizione del depuratore di Correggioli. Ad oggi, non potendo realizzare il tratto di collegamento tra Comuna Santuario e Ostiglia, si procederà con il solo tratto che convoglia tutto sul depuratore di Correggioli e sovradimensionando i collettori fognari per la soluzione futura.

Per quanto riguarda l’acquedotto, sarà esteso il collettore di Correggioli solamente alla frazione di Comuna Bellis. Correggioli conta 945 abitanti, Comuna Bellis 80 e Comuna Santuario 45, e per il dimensionamento della rete fognaria, nei calcoli per la dotazione idrica pro-capite al giorno, si è tenuto conto delle attività commerciali e agricole che necessitano di una discreta quantità idrica. A progetto sono previste le acquisizioni delle aree per la costruzione e recinzione dei due impianti di sollevamenti a Comuna Bellis e Comuna Santuario.

«Poiché alla Comuna Santuario si procede a scavi per le fognature – riferisce il vicesindaco Omero Vinciguerra – abbiamo chiesto di prolungare l’adduttrice dell’acquedotto da Comuna Bellis a Comuna Santuario, non previsto nel progetto iniziale, così da portare l’acquedotto anche alla frazione della Comuna Santuario, da finanziare eventualmente con il ribasso d’asta». 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Operazione bomba sul Po: l'evacuazione questa mattina a Motteggiana e Borgoforte

La guida allo shopping del Gruppo Gedi