Addobbi scaccia-tristezza: luci di Natale già installate a Castellucchio e frazioni

Foto d'archivio

L’assessore alle manifestazioni culturali, Pierpaolo Pizzi: «Le accenderemo a fine novembre»

CASTELLUCCHIO. Una pioggia di luci dorate è pronta a scendere su Castellucchio, per rallegrare le feste e risollevare il morale dei commercianti, duramente colpiti dalle conseguenze economiche della pandemia.

Quest’anno l’amministrazione comunale si è portata avanti con le decorazioni natalizie e domenica, approfittando dell’assenza di traffico sulle strade, ha installato le luminarie nel capoluogo e nelle frazioni. Le luci di Natale sono state collocate nel cuore di Castellucchio, su tutta via Roma e nel primo tratto di via Matteotti, e nei centri storici di Gabbiana, Ospitaletto e Sarginesco. Per vederle splendere, però, dovremo attendere un mese.

«Le accenderemo a fine novembre – anticipa l’assessore alle manifestazioni culturali, Pierpaolo Pizzi – in contemporanea con l’addobbo del grande albero di Natale che verrà allestito dall’Avis in piazza Vittoria». «Quest’anno – aggiunge il sindaco – a differenza di quanto avvenuto in passato, abbiamo deciso di non chiedere ai commercianti un contributo economico. Vista la difficile situazione che stiamo vivendo, ci sembra giusto che sia il Comune a farsi carico per intero delle spese di installazione delle luminarie».

Gli addobbi sono costati poco più di 8mila euro. Un investimento che mira a portare un po’ di luce nel buio di questa lunga pandemia. «Speriamo che le luminarie siano di buon auspicio e che riescano a risollevare l’umore dei cittadini e degli esercenti – prosegue Monicelli – Stiamo attraversando un momento complicato, perciò credo che ci sia particolarmente bisogno di un tocco di luce e di colore». Per rallegrare l'autunno e l'inverno, l’amministrazione comunale aveva in serbo anche un ciclo di spettacoli per famiglie al teatro Soms. La stagione artistica avrebbe dovuto prendere il via sabato prossimo, ma è stata annullata dopo l’uscita del nuovo Dpcm.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi