In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Lavori al Primo Maggio: manca il cartello. Il via slitta al 30 ottobre

«Nulla di grave - spiega Comune - si tratta di interventi che solitamente non necessitano di questa cartellonistica. I lavori, comunque, riprenderanno il 30 ottobre anche per evitare che debbano slittare più avanti. Si tratta di un intervento che durerà due giorni e mezzo, tempo necessario per creare il fondo, mettere i cordoli e asfaltare il nuovo tratto di strada».

Luca Cremonesi
1 minuto di lettura

CASTIGLIONE. Stamattina, 29 ottobre, dovevano partire i lavori per aprire la seconda via d'uscita del quartiere Primo Maggio-via Nenni. Una vicenda, quella della seconda strada d'uscita dal grande agglomerato urbano che si trova in direzione Lonato del Garda, che tiene banco da alcuni mesi, e cioè da quando l'amministrazione Volpi ha deciso di mettere la parola fine a una querelle che dura da anni. Da almeno due decenni, infatti, gli abitanti, a più riprese, hanno chiesto una seconda via d'uscita per questioni di sicurezza (in caso di blocco dell'unica via d'ingresso, 3000 persone resterebbero bloccate dentro al quartiere).

L'amministrazione Volpi era pronta, in giugno, ad aprire il varco da via Guidetti su via Lonato ma gli abitanti di via Guidetti, strada chiusa, si sono attivati, muovendo varie lamentele e sollevando la questione della sicurezza per il nuovo sbocco su via Lonato. Ora, dopo un lunga vicenda che ha visto anche una pubblica assemblea in giugno allo stadio, ieri mattina tutto era pronto per avviare il cantiere.

Gli abitanti, però, al momento dell'avvio dei lavori hanno chiesto come mai non ci fosse esposto il cartello della direzione lavori. Sul posto sono arrivati i vigili urbani e l'assessore Michele Falcone che, in accordo con l'azienda, ha deciso di spostare il via dei lavori a questa mattina, per dare tempo all'azienda di esporre il cartello richiesto dai cittadini.

«Nulla di grave - spiega l'assessore - si tratta di interventi che solitamente non necessitano di questa cartellonistica. I lavori, comunque, riprenderanno il 30 ottobre anche per evitare che debbano slittare più avanti. Si tratta di un intervento che durerà due giorni e mezzo, tempo necessario per creare il fondo, mettere i cordoli e asfaltare il nuovo tratto di strada».

Per quanto riguarda la viabilità del quartiere, l'amministrazione ha comunque fatto sapere - anche in consiglio comunale - di essere intenzionata ad aprire altre due vie d'uscita: una al fondo di via Mutti, operazione che avverrà quando verranno terminati i lavori del campo in sintetico e del nuovo campo da basket; l'altra sarà l'apertura del varco che collega via Nenni con via Primo Maggio, una strada che attualmente è un passaggio pedonale e che comporta un'azione di esproprio.

I commenti dei lettori