Gatto crivellato dai colpi a Buscoldo: ora scatta la denuncia

Colpito in varie parti del corpo dai pallini di un fucile da caccia: il responsabile rischia fino a due anni di carcere

CURTATONE (BUSCOLDO). Hanno trovato il gatto morto da poco, ancora caldo. Fra i denti serrava stretto un pezzo di legno, forse per cercare di resistere al dolore lancinante. È morto così, fra atroci sofferenze, colpito da una raffica di pallini da caccia che gli hanno perforato in più punti il corpo.

Ora i volontari dell’associazione Gattorandagio di Mantova e di Mantova 4 Animals sporgeranno denuncia alla Procura, nella speranza di trovare il colpevole. Che rischia grosso: fino a due anni di carcere.

Il fatto è accaduto sabato 24 ottobre a Buscoldo, nei pressi di una colonia che i volontari hanno provveduto da tempo a sterilizzare e che oggi ospita pochi animali. «Una ennesima atrocità - dice la referente di Gattorandagio Erica Coizzi -. Il gatto non è morto subito ma tra dolori fortissimi in quanto l’abbiamo trovato già morto che stringeva un legno tra i denti. Una vera pena per tutti coloro che amano gli animali, ma anche un reato punibile per legge».

L’animale, ormai morto, è stato comunque sottoposto a lastre radiografiche. Che hanno solo potuto confermare quanto era evidente: il corpo crivellato dalla rosa di pallini da caccia che lo hanno perforato ovunque anche sul muso. Ora scatterà la denuncia.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi