Ancora studenti con il virus a Mantova: quattro gli istituti coinvolti

Positivi al tampone quattro allievi del liceo Virgilio, tre del D’Arco e uno a testa nei licei D’Este e Belfiore. Famiglie divise sul da farsi

MANTOVA. Si moltiplicano i casi di studenti o personale scolastico positivi al test Covid. Negli ultimi giorni sono emersi nove positivi tra ragazze e ragazzi che frequentano le superiori in città. In particolare: quattro al liceo classico-linguistico Virgilio, tre all’Iis D’Arco (il vecchio Geometri), uno al liceo delle scienze sociali D’Este e uno al liceo scientifico Belfiore.

LA MAPPA CON I CASI DI CUI SIAMO A CONOSCENZA



La quarantena è scattata solo per le classi che ancora non avevano svolto le lezioni a distanza che, come da Dpcm, devono coinvolgere almeno il 75% degli studenti. La situazione, insomma, inizia ad assumere contorni seri, visto che non manca giorno in cui non vengano registrati casi di studenti (o personale insegnante) positivi al tampone. Collegi docenti e consigli d’istituto stanno discutendo sul da farsi. Il mantenimento o la chiusura delle scuole, d’altronde, è un tema di discussione a livello nazionale. Si tenga conto che le scuole del primo ciclo (materne, elementari e medie) non praticano alcuna forma didattica a distanza.

Intanto si fanno sentire le famiglie degli studenti. Al Virgilio, ad esempio, iniziano ad arrivare email di genitori che chiedono alla dirigenza di sospendere del tutto le lezioni in presenza. Non tutti i genitori la pensano così, visto che arrivano richieste di segno opposto da altre famiglie. Un fenomeno che certo non si limita al Virgilio. Non vengono messe in dubbio la bontà delle misure di sicurezza prese dalle scuole, ma visto il moltiplicarsi di positivi, una parte delle famiglie ritiene che sia più prudente sospendere la convivenza in aula. 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi