L'operatrice sanitaria ha la priorità ma un cliente in fila alle Poste le mette le mani addosso

Un uomo che stava aspettando di entrare, non ha gradito e ha cominciato a spintonarla

SUZZARA Increscioso episodio, giovedì mattina, all'ufficio postale di via Mazzini, Un'operatrice sanitaria, Gioconda Pulvirenti, residente a Suzzara, è entrata nell'ufficio saltando un po' di fila, poiché al personale sanitario, fin dal lockdown della scorsa primavera, per motivi di lavoro, era stata data l'opportunità di entrare senza dover attendere in fila. Un uomo che stava aspettando di entrare, non ha gradito e ha cominciato a spintonarla.

«Come operatrice sanitaria potevo accedere all'ufficio postale senza dover dare spiegazioni – ha detto Gioconda – Questo signore dall'apparente età di 65 anni, di origine straniera, si è permesso di mettermi le mani addosso. Non ho chiamato i carabinieri per non creare trambusto. Tuttavia, ho chiamato il direttore dell'ufficio postale, ed alta voce ho spiegato chi sono e perché potevo entrare senza aspettare tutta la fila. Il direttore dal canto suo ha redarguito l'uomo che mi aveva aggredito invitandolo ad uscire mentre invece è rimasto all'interno ignorando la decisione del responsabile dell'ufficio postale».

Video del giorno

Sgarbi e Al Bano cacciati a fischi dal palco dell'Arena di Verona: era la sera dell'omaggio a Franco Battiato

La guida allo shopping del Gruppo Gedi