Colazione fuori dal bar a Mantova: multati tre clienti e locale chiuso per 5 giorni

Blitz della polizia locale in viale Partigiani. Sanzionati anche alcuni passanti: uno senza mascherina, due a spasso senza motivo

MANTOVA. Tre clienti fuori dal bar come se nulla fosse, grati al titolare che serviva loro i caffè su un vassoio. Un passante tranquillo senza mascherina, e altre due persone a spasso senza un motivo, in barba al lockdown da zona rossa. Nessuno di loro è riuscito a evitare il controllo degli agenti di polizia locale: tutti multati, per violazione del decreto anti-Covid. La lezione più salata è per il titolare del bar, che oltre alla sanzione dovrà tenere chiuso il locale per cinque giorni. Uno stop con effetto immediato che la Prefettura potrebbe allungare a un mese.

Il blitz della polizia locale è scattato la mattina del 13 novembre nel bar tabaccheria di viale Partigiani. In base alle norme per il contenimento della pandemia fissate per le regioni “rosse”, mentre la rivendita di tabacchi può svolgere regolarmente l’attività, il bar può fornire solo alimenti da asporto. Vietato consumare sia all’interno del locale che nelle immediate vicinanze.


Norme fondamentali che sia il titolare che i clienti si sono messe sotto i piedi. Intenti a far colazione, non si sono accorti degli agenti di polizia locale che sono arrivati con due pattuglie, e li hanno bloccati. Sette in tutto le persone multate: il barista, a cui appunto è stata sospesa la licenza momentaneamente per cinque giorni, i tre clienti e gli altri tre passanti.

Nell’ultimo mese il bilancio delle verifiche della polizia locale sul rispetto delle norme per contenere la pandemia segna, con il blitz del 13 novembre, 509 persone controllate, di cui 66 sanzionate e 155 esercizi commerciali sottoposti ad accertamenti. Il bar di viale Partigiani è il primo esercizio commerciale a cui è stata sospesa la licenza durante la seconda ondata dell’epidemia.

Video del giorno

Assemblea alla Canottieri Mincio: c'è il quorum, il circolo verso la salvezza

La guida allo shopping del Gruppo Gedi