Contenuto riservato agli abbonati

I commercianti di Poggio Rusco resistono: se chiudiamo il paese muore

Viaggio tra negozi chiusi e gente che non si arrende ai contagi: «Ci stiamo reinventando per andare avanti». Il futuro fa paura ma si reagisce

POGGIO RUSCO. «La situazione è grave, la speranza è che le restrizioni finiscano presto, se chiudiamo noi il paese muore». I commercianti di Poggio Rusco lanciano il loro grido d’allarme. Corso Matteotti, la via principale del paese, è deserto: poche le auto parcheggiate, le persone che camminano sotto i portici si contano sulle dita di una mano, così come le saracinesche non abbassate.

La scena è surreale.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Vita e opere dell'arpista Clelia Gatti nel video girato al cimitero di Mantova

La guida allo shopping del Gruppo Gedi