Mantova, aggredisce i passanti e i poliziotti: arrestato

Ubriaco, in questura sputa e dà calci a una porta

MANTOVA. Durante i consueti servizi di pattugliamento svolti dai poliziotti di quartiere della Questura per le vie del centro storico, alcuni cittadini richiedevano il loro intervento perché un uomo, in evidente stato di ubriachezza, inveiva ed insultava i passanti.

Giunti sul luogo segnalato gli agenti individuavano il soggetto che, alla vista della polizia, iniziava a manifestare gli stessi atteggiamenti violenti e minacciosi, motivo per cui i poliziotti con gli agenti della Volante,  decidevano di accompagnare il soggetto in questura per accertamenti.

Non appena iniziate le procedure per identificarlo, costui iniziava ad assumere nei confronti degli agenti un comportamento aggressivo e tutt’altro che collaborativo, mostrandosi nervoso e insofferente; quindi, iniziava a minacciare ed insultare i poliziotti,scagliandosi improvvisamente e violentemente contro uno di loro, colpendolo con diversi calci alle gambe e sputando in direzione di un altro agente, mentre pronunciava frasi incomprensibili. Poi nel tentativo di liberarsi, colpiva ripetutamente la porta dell’ufficio, tanto da costringere gli agenti ad immobilizzarlo e poi ad arrestarlo.

Attraverso la comparazione delle impronte digitali costui veniva identificato per R. C., cittadino romeno di 52 anni, pluripregiudicato per vari reati tra i quali furto aggravato, porto abusivo di oggetti atti ad offendere, molestie e disturbo alle persone, danneggiamento, violazione di domicilio ed inosservanza dei provvedimenti dell’autorità.

E' stato arrestato per i reati di resistenza, violenza e oltraggio a pubblico ufficiale, e per lesioni personali.

E' stato portato in cella e verrà processato per direttissima.

Il questore Paolo Sartori ha dato disposizioni all’Ufficio Immigrazione della Questura di avviare il procedimento amministrativo per allontanarlo dall'Italia.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi