Rapinò 60enne in casa, ora è ai domiciliari

Si tratta di Francesco Tralli, 31 anni, originario di Bondeno ma da tempo dimorante nella zona di Comacchio

SERMIDE E FELONICA. La squadra mobile di Ferrara lo stava cercando per una rapina commessa ai danni di una 60enne di Massafiscaglia. E l’ha scovato a Felonica, a casa della madre dove ora sta scontando i domiciliari, in attesa del processo. Si tratta di Francesco Tralli, 31 anni, originario di Bondeno ma da tempo dimorante nella zona di Comacchio.

I fatti risalgono al 5 ottobre scorso quando, in tarda serata una sessantenne riceve la telefonata da parte di un uomo, che lei pensa di conoscere, che preannuncia il suo arrivo. La donna, sola in casa (vive della sola pensione), verso le 23 sente suonare alla porta e apre pensando di trovarsi di fronte l’amico che doveva ritirare una coperta lavorata a maglia. Invece irrompono due uomini mascherati e armati di un fucile d’assalto e di una pistola a canna lunga. Cominciano a rovistare in casa alla ricerca di denaro e, non soddisfatti del bottino (230 euro in contanti) le rubano anche la postepay, peraltro sprovvista di fondi. Dopo aver minacciato e legato la vittima fuggono. La donna denuncia l’accaduto e descrive i due individui. Sono gli stessi che, per il tipo di armi usate, ha tentato di rapinare e abusare sessualmente di una prostituta. La 60enne ha riconosciuto i passamontagna.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi