Contenuto riservato agli abbonati

La Cartiera di Mantova sforna le prime bobine al terzo giorno del riavvio

Ore 10.43: dalla macchina continua esce il rullo numero 1 di carta da imballaggi  Dalla centrale termoelettrica al laboratorio: ecco come funziona lo stabilimento

MANTOVA. I rulli dell’arrotolatore che si mettono in moto, il fiato sospeso e l’attesa un po’ nervosa degli operai schierati, poi da un angolo ecco spuntare il primo pezzo, eccolo allargarsi, avvolgersi, diventare bobina: a due giorni e due notti dall’avvio dell’impianto, sono le 10.43 del 25 novembre quando la macchina continua della cartiera Pro-Gest sforna la prima carta della ripartenza. Certo siamo ancora alla fase dei test, ma il sorriso sui volti di Francesco Zago, del procuratore speciale Carmine Damiano, del direttore di stabilimento Nicola Bianchi e soprattutto gli occhi lucidi del responsabile di produzione Fabio Truzzi così come l’emozione contagiosa dei suoi colleghi, bastano da soli a raccontare che stiamo assistendo a un momento storico.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Mantova: il ministro Giorgetti in visita alla Corneliani

La guida allo shopping del Gruppo Gedi