Mantova, rapinò l’anziano in casa: condannato a tre anni

In carcere un 25enne. Era stato condannato, poco tempo fa, a due anni e sei mesi per estorsione ai danni dello stesso pensionato

MANTOVA. Tre anni, un mese e dieci giorni di reclusione più 1.200 euro di multa: è la pena inflitta dal giudice per le indagini preliminari Matteo Grimaldi a Robert Lucianu Bejan, 25 anni, di origine romena, per una rapina commessa ai danni di un’ anziano che abita in città. Ma l’aspetto davvero inquietante della vicenda è che il 25enne è stato condannato, poco tempo fa, a due anni e sei mesi per estorsione ai danni dello stesso anziano.

La rapina è avvenuta nel marzo scorso. Il romeno ha frequentato spesso la casa del pensionato chiedendo soldi in prestito. In una di queste occasioni ha lasciato cadere il suo telefonino a terra, accusando l’ospite di averglielo danneggiato irreparabilmente. «Mi devi risarcire»: e vista la resistenza dell’anziano s’era preso i soldi, circa cinquecento euro, per poi dargli una spinta.


E quel gesto è diventato rapina. In seguito l’uomo era stato catturato dalla polizia. Ora si trova in carcere. 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi