Contenuto riservato agli abbonati

Mantova, profughi armeni di notte a piedi in autostrada

Erano sull’aiuola spartitraffico. Portati in ospedale, due sono positivi al coronavirus. Non chiedono asilo: saranno espulsi

MANTOVA. Sei uomini di origine armena sono stati sorpresi, poco dopo la mezzanotte, a camminare sull’aiuola spartitraffico dell’autostrada del Brennero, nel territorio di San Giorgio. La loro presenza è stata segnalata da un automobilista. Una pattuglia della polstrada di Verona Sud è prontamente accorsa e ha bloccato il gruppo. Sono stati tutti caricati su un furgone delle manutenzioni autostradali e portati direttamente all’ospedale di Mantova.

Isolati dal resto dei pazienti sono stati visitati e sottoposti alla prova del tampone.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

California, la statua di Kobe Bryant e di sua figlia Gianna nel luogo dell'incidente

La guida allo shopping del Gruppo Gedi