Contenuto riservato agli abbonati

L’ultimatum del governo ad Autobrennero: via i soci privati o nuova gara

De Micheli conferma la volontà di accelerare la concessione per 30 anni. Palazzi: «Si riunisca il tavolo tra ministero e soci e si riveda l’accordo del 2017»

MANTOVA. O si liquidano i privati e, entro il 29 dicembre, si fa una società tutta pubblica a cui dare in concessione l’autostrada del Brennero per 30 anni, oppure nel 2021 si andrà a gara.

È l’ultimatum lanciato ieri dalla ministra per i trasporti Paola De Micheli corredato dall’annuncio che il vecchio articolo che agevola la liquidazione dei soci privati dell’A22, tolto di recente dalla Commissione bilancio della Camera dalla bozza della legge di stabilità del governo, sarà riproposto tale e quale nel prossimo decreto ristori quater.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

La Gazzetta in campo - La pallavolo

La guida allo shopping del Gruppo Gedi