Contenuto riservato agli abbonati

Nel budget 2021 ecco 71 milioni: serviranno alla manutenzione

Il consiglio di amministrazione ha dato il via alla programmazione. In vista ci sono anche interventi straordinari sui viadotti 

MANTOVA. Prima la sicurezza: un impegno che Autostrada del Brennero ha fatto suo da sempre e che ha confermato con la decisione del cda presieduto da Hartmann Reichhalter di stanziare 71 milioni nel budget 2021 per la manutenzione ordinaria e di dare il via libera ai lavori di straordinaria manutenzione del viadotto Ponticolo 6 e del semiviadotto Ponticolo 6 per 5,7 milioni. «Come noto – ha commentato l’Amministratore Delegato, Diego Cattoni – Autostrada del Brennero sta vivendo una fase di transizione in attesa di certezze sul fronte della concessione che confidiamo possano arrivare a breve. Ciononostante, continuiamo ad assicurare la massima attenzione al primo dovere di un concessionario autostradale: tutelare la sicurezza di chi viaggia. Per questo abbiamo approvato lo stanziamento».

Che per il 2020 era stato di 68 milioni.  La prima voce di spesa per importo riguarderà le asfaltature, con circa 13,5 milioni. Seguono sistemi informatici, telematici ed impianti tecnologici con 12,3 milioni.


Quindi la manutenzione di ponti e viadotti con 10,2 milioni e le spese per la manutenzione del corpo autostradale (tutto ciò che sta al di sotto delle asfaltature) per 8 milioni. Il resto dello stanziamento andrà in operazioni invernali di sgombero neve, verde, gallerie, barriere di sicurezza, segnaletica, stazioni autostradali e pulizie.

Quanto ai lavori di manutenzione straordinaria deliberati per il viadotto Ponticolo 6 e il semiviadotto Ponticolo 6, le ispezioni visive e le analisi chimiche e meccaniche «hanno evidenziato - spiega una nota della scoietà - l’opportunità di un intervento di rinforzo di cordoli e solette, completato da una nuova impermeabilizzazione per i cordoli e le travi che ne prevenga il degrado dovuto all’azione dell’acqua. Ad eccezione delle fasi di pavimentazione, i lavori saranno eseguiti garantendo sempre il transito dei veicoli su due corsie per senso di marcia». —
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi