Tamponi rapidi in dono dall’Ail al “Mazzolari”

E il cancello per il drive through verrà finanziato con donazioni al fondo benefico San Vincenzo La struttura verrà attivata nella camera calda delle ambulanze

BOZZOLO

Mentre l’Ail (Associazione italiane contro le leucemie, linfomi e mieloma) dona il necessario per effettuare tamponi ultrarapidi, viene finanziata con donazioni la sistemazione del cancello necessario per il “drive through” e l’Asst di Mantova si appresta ad effettuare i lavori a suo carico.


Il vice presidente dell’Ail provinciale, il bozzolese Natalino Barbiani, ha comunicato giovedì che la sua associazione mette a disposizione dell’ospedale il kit necessario per cento tamponi ultrarapidi, completamente a sue spese. Il sindaco di Bozzolo, Giuseppe Torchio, ha commentato che, in sostanza, è una “stella di Natale” tutta particolare che l’associazione, nota per venderle nel periodo natalizio, questa volta invece dona per un servizio fortemente atteso.

Il drive through non dovrà interferire con l’attività ospedaliera. Sarà attivato nella cosiddetta “camera calda” dove si fermano le ambulanze in arrivo al “Don Primo Mazzolari”. Si accederà direttamente dal cortile che fiancheggia via XXV aprile venendo da Rivarolo Mantovano. Stanno partendo lavori allo stabile, la sistemazione del piazzale e il recupero di un vecchio cancello su via XXV aprile per garantire appunto un percorso completamente autonomo. Le spese saranno assunte da Asst ad eccezione della sistemazione, con elettrificazione, del cancello che sarà a carico del Comune.

Servono poco più di 5 mila euro, che vengono finanziati dal Fondo Benefico San Vincenzo di Bozzolo, che ha già coperto per l’ospedale l’acquisto di saturimetri e finanziato quota parte del progetto del Gal Oglio Po di una dotazione di speciali sollevatori.

Le operazioni di tamponi Covid , a quanto dice il Comune, cominceranno al più presto grazie alla disponibilità congiunta di Asst, Ats e 118. L’Iban su cui versare è: IT 32 N070 7657 4700 0000 0407 144 per la raccolta natalizia presso la Banca Cremasca e Mantovana di Bozzolo, Fondo di Solidarietà Parrocchia-Comune-San Vincenzo, causale pro Ospedale di Bozzolo. —





La guida allo shopping del Gruppo Gedi