Contenuto riservato agli abbonati

Mantova, la Rianimazione del Poma respira: sette ricoverati in meno

In pochi giorni nelle tre sezioni di terapia intensiva si è passati da 27 a 20 pazienti. Un medico intensivista: «Un raggio di sole». E ieri altri 199 nuovi positivi

MANTOVA. «Un raggio di sole». Così ieri mattina (sabato 28 novembre) si è espresso un medico intensivista del Poma nel dare notizia che i ricoverati in Rianimazione erano in calo. Del resto, l’allarme era scattato solo una settimana fa, quando le tre sezioni di Rianimazione di Mantova e Pieve di Coriano erano risultate sature. Ventisette pazienti, venti a Mantova e sette a Pieve, all’inizio della scorsa settimana volevano dire una sola cosa: nessun posto per un eventuale 28esimo ingresso e quindi, in caso di necessità, si sarebbe dovuto optare per il trasferimento in un altro ospedale fuori dal territorio provinciale.

Fortunatamente nel giro di 48 ore la situazione è cambiata e il calo dei ricoveri nelle terapie intensive registrato a...

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid, 3783: la falsa notizia dei morti in Italia

La guida allo shopping del Gruppo Gedi