Auguri al piccolo Leonardo: raccolta fondi come regalo

Roncoferraro. Il bimbo affetto da una malattia degenerativa il primo dicembre compie cinque anni. Su GoFundMe parte la campagna di donazioni solidale per aiutare la sua famiglia 

RONCOFERRARO. Cinque anni oggi, 1° dicembre. Cinque anni non facili per il piccolo Leonardo, ma resi ricchi di amore e di attenzione grazie alle infinite cure, alla presenza costante dei suoi genitori, Veronica e Michael, della sorellina Martina, nata due anni dopo di lui, delle due famiglie e di tutta la comunità di Roncoferraro dove i Ferri vivono.

Leonardo è affetto da Sma, una malattia degenerativa che colpisce i nervi che collegano il midollo spinale con i muscoli. La scoperta è stata fatta quando il piccolo aveva pochi mesi e all’improvviso smise di muoversi.


Ora, a cinque anni di distanza, la malattia viene tenuta sotto controllo grazie ad un farmaco approvato negli ultimi anni dall’Aifa, che migliora la qualità della vita di questi piccoli eroi. La malattia però non si arresta e non porta a miglioramenti.


Leonardo non si può muovere e non parla, ma comunica con gli occhi grazie ad un pc. E necessita, oltre che della presenza costante dei genitori, di un team di professionisti: logopedista, fisioterapista, educatori, maestra a domicilio, osteopata. E di strumenti e strutture ad hoc.

Per questo, i genitori hanno deciso di vendere la casa di Roncoferraro dove erano andati a vivere dopo il matrimonio, perché è una casa a due piani quindi non adatta alle loro esigenze, e di acquistarne una a Porto Mantovano. Un appartamento che è stato progettato e verrà costruito su misura per Leo, su un unico piano, con spazi sufficienti per consentire gli spostamenti in carrozzina e dotata di tutta l’attrezzatura necessaria: un bagno solo per lui con vasca e sollevatore e lavandino regolabile, poi una scrivania speciale, una palestrina con lettino da fisioterapista, cuscini per esercizi, specchi. E poi, fondamentale, un impianto di domotica da collegare al suo comunicatore per consentire al bambino - che non ha problemi cognitivi ma solo di movimento - di decidere se accendere o spegnere le luci, alzare o abbassare le tapparelle, per esempio, semplicemente con gli occhi.

Costi ingenti, chiaramente - la casa, l’attrezzatura - per due genitori costretti a lavorare entrambi part-time (tutti e due alla Tea) lei la mattina, lui il pomeriggio, per stare sempre con Leonardo. Pur vendendo l’abitazione di Roncoferraro, la cifra da sostenere è importante.

Per questa ragione, la loro famiglia, in particolare le tre sorelle di lei, Giorgia, Valentina, Vanessa hanno lanciato una raccolta fondi su GoFundMe, la piattaforma di crowfunding più famosa al mondo, per dare una mano a Veronica e Michael e al loro piccolo Leo.

La cifra che la famiglia avrebbe la necessità di raccogliere è di 40mila euro.

«Stiamo cercando tutti insieme di aiutare nostra sorella e la sua famiglia, ma anche unendoci tutti, noi non riusciamo. Così, da noi sorelle - all’inizio Veronica e Michael non lo sapevano neppure - è partita la campagna di raccolta fondi solidale» ci racconta Vanessa.

‘‘Un regalo per Leonardo’’ il nome della campagna, da cercare sulla piattaforma GoFundMe se si ha intenzione di fare una donazione. Un regalo per rendere migliore la vita di questo bimbo e della sua famiglia.



? RIPRODUZIONE RISERVATA
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi