Mantova, banda del buco in negozio: via attrezzi e abbigliamento

I ladri aprono un varco in una porta sul retro con la lama del flessibile. Il colpo messo a segno nel weekend: conta dei danni ancora in corso

MANTOVA. Un furto preparato nei minimi particolari quello messo a segno nel punto vendita Würth di via Brennero. Chiuso nel weekend e privo di sistema di videosorveglianza, è stato facile preda dei ladri, arrivati sul posto attrezzati e con le idee chiare sul da farsi. Per entrare con un furgone si sono creati un varco tagliando la cancellata con la lama rotante di un flessibile. Poi, con lo stesso arnese, hanno fatto un buco in una porta metallica sul retro. Una volta dentro, la razzia: hanno fatto man bassa di materiale, in particolare macchinari per artigiani, attrezzi e abbigliamento da lavoro.
L’inventario della merce trafugata è tuttora in corso, ma il danno subito dal punto vendita sarebbe tutt’altro che di poco conto. Il responsabile ha confermato che è sparito un bel po’ di macchine e attrezzatura professionale. «È la prima volta che subiamo un furto – commenta – nel weekend siamo chiusi, il colpo potrebbe essere stato commesso anche venerdì notte».
Il raid è stato scoperto di mattina, quando il punto vendita ha riaperto i battenti. Sul posto i carabinieri del nucleo radiomobile di via Chiassi che hanno effettuato un primo sopralluogo. L’edificio, come accennato, non ha un sistema di videosorveglianza. Ma gli investigatori dell’Arma sono al lavoro per raccogliere i filmati di altre telecamere presenti in zona.

Per caricare la merce i ladri si sono serviti senza dubbio di un furgone capiente. Così come nei giorni che hanno preceduto il colpo devono aver fatto un sopralluogo per capire come muoversi e quale attrezzatura trafugare.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi