Contenuto riservato agli abbonati

Governo di parola sull’A22. Passa la norma anti-privati

Entro l’anno i soci pubblici devono rilevare le quote. Ma c’è lo scoglio del prezzo. Il sindaco: «Quello che ci interessa è che siano garantiti gli investimenti previsti»

MANTOVA. La ministra De Micheli è stata di parola. Aveva annunciato che avrebbe inserito nel decreto ristori quater la norma per favorire la liquidazione dei soci privati dell’A22, e così ha fatto. Il governo l’ha appoggiata e la norma chiave per affidare la concessione trentennale alla nuova società interamente pubblica, evitando così la gara, è realtà.

A darne l’annuncio, lunedì 30 novembre, è stato il sottosegretario alla presidenza del consiglio Riccardo Fraccaro.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

La Gazzetta in campo - La pallavolo

La guida allo shopping del Gruppo Gedi