Contenuto riservato agli abbonati

Nove mesi di ansia da Covid: a Mantova boom di ansiolitici e sonniferi

Salgono anche le vendite degli antidolorifici: la tensione sfocia in mal di testa. In compenso mascherine e distanziamento abbattono i malanni di stagione

MANTOVA. Al virus si può pure scampare, rispettando i divieti e moltiplicando le attenzioni, all’ansia da Covid no. Il guaio è che ad annuvolare l’umore è proprio ciò che protegge il fisico: la rarefazione dei contatti sociali e il confinamento in casa. A cui si somma il bombardamento quotidiano dei dati su contagi, terapie intensive, morti. La conferma dei graffi alla psiche arriva dal consumo dei farmaci, che nelle ultime settimane ha conosciuto un’impennata di antidepressivi, ansiolitici e sonniferi.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Metropolis/13, Folli: "Se fossi Salvini ci penserei due volte a candidare Casellati"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi