Mantova, finisce con l’auto nell'acqua gelata: un passante gli salva la vita

La sbandata tra Soave e Marmirolo per l’asfalto reso scivoloso dal ghiaccio. E a Cividale una donna va fuori strada e rimane in bilico sulla riva del canale

 

MANTOVA. Ha sbandato per la neve ed è finito in un fossato d’acqua gelida. Bloccato a testa in giù, non sarebbe mai stato in grado di uscire dall’abitacolo: a liberarlo, mandando in frantumi il finestrino, è stato un altro automobilista, testimone dell'incidente, che l'ha quindi portato a casa a scaldarsi. Si è salvato così un 40enne di Porto Mantovano. È successo nella tarda mattinata del 2 dicembre in via Belbrolo, la strada che collega Soave a Marmirolo, secondaria e poco frequentata. Sul luogo dell’incidente la polizia locale di Marmirolo, coordinata dal comandante Emanuele Feudatari.

Sempre la mattina del 2 dicembre, e sempre a causa della neve, una 55enne ha sbandato e si è fermata in bilico sulle rive del canale Navarolo a Cividale Mantovano. Imprigionata nell'abitacolo. Il più piccolo movimento minacciava di farla precipitare. Ha quindi avvertito i vigili del fuoco, che hanno agganciato e trainato la vettura, e i carabinieri.  

Altro incidente a Marcaria, dove si sono scontrati due mezzi pesanti. Uno dei conducenti è rimasto ferito ed è stato portato all’ospedale di Mantova. Sempre a Marcaria, nel primo pomeriggio, un’altra vettura è finita fuori strada a causa della neve. Coinvolto un 56enne, portato anche lui al pronto soccorso del Poma. E a Solferino, in via XXIV Giugno si è rovesciata un'auto, senza conseguenze gravi per il conducente.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi