Vaccini antinfluenzali, Oltrepò in rivolta

Lettera dei sindaci a Gallera: «Da noi scorte esaurite e medici frustrati. La Regione dia risposte rapide e concrete»

BASSO MANTOVANO. «Non ci sono abbastanza vaccini antinfluenzali». È questo l’allarme che lanciano i sindaci dell’Oltrepò mantovano. I medici di base fotografano una situazione drammatica, con dosi insufficienti e molti anziani che non sono ancora riusciti a fare il vaccino antinfluenzale.

Va ricordato che da giorni si parla dei ritardi in Lombardia per la campagna vaccinale, che è iniziata in ritardo e con scorte di vaccini che da subito apparse insufficienti. Ora i sindaci dell’Oltrepò scrivono all’assessore alla sanità della Lombardia, Giulio Gallera, e al direttore di Ats Valpadana, Mannino, per chiedere un intervento rapido che risolava la situazione. «In qualità di sindaci dell’Oltrepò Mantovano, quali responsabili della salute pubblica sul nostro territorio, esprimiamo preoccupazione e profondo rammarico per la situazione che medici e cittadini ci manifestano tutti i giorni, in merito alla campagna di vaccinazione antinfluenzale – denunciano i sindaci – attraverso i nostri rappresentanti istituzionali, all’interno di Ats, apprendiamo che la copertura della popolazione è quasi ultimata e che sono in arrivo le ultime dosi. Quello che noi constatiamo sul territorio è completamente diverso: i medici ci dicono di scorte esaurite e di appuntamenti annullati, senza sapere quando e se si potrà fissare ulteriore data, di persone anziane che non riescono a reperire i vaccini e non sanno come fare. Noi dobbiamo dare certezze agli operatori professionali e a tutte quelle persone che hanno il diritto di vaccinarsi, dai soggetti fragili, ai malati cronici e agli over 65. Chiediamo pertanto risposte rapide e concrete da parte della Regione sui tempi di consegna delle ultime forniture e sui numeri disponibili, per far sì che cessi questa incertezza e profonda frustrazione dei medici che si trovano ad operare in situazioni così difficili e dar modo quindi di concludere pienamente questa importante campagna vaccinale. Siamo certi che vorrete fornire al più presto tutte le risposte adeguate ad un tema così importante per i nostri territori». –

 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi