Acquisti su internet: in un anno truffe quasi raddoppiate nel Mantovano

I consigli della Polizia postale per non cadere nei raggiri: usare carte di credito ricaricabili e avere un buon antivirus

MANTOVA. Le truffe online messe a segno sulle piattaforme di e-commerce, così come le persone arrestate e denunciate nel corso del 2020 per questi reati, sono aumentate nel giro di un anno del 90 per cento. Quasi raddoppiate, dunque. Un dato preoccupante quello fornito dalla Polizia postale. E con l’avvicinarsi delle festività natalizie e le restrizioni anti Covid, il rischio di essere raggirati negli acquisti via internet aumenta. L’imperativo della polizia postale è quello di non fidarsi e di essere prudenti. Un oggetto messo in vendita a un prezzo irrisorio non sempre è un affare: è necessario accertarsi che non ci sia troppa differenza tra i prezzi proposti e quelli di mercato.

A tal proposito una delle truffe più diffuse riguarda le assicurazioni. È di questi giorni il caso di un uomo che, per risparmiare sul costo della polizza auto, ha perso più di 240 euro. Ecco come. Si è collegato a internet e ha cliccato sulla copertina di una nota compagnia assicurativa. Ma non ha guardato con attenzione, se l’avesse fatto si sarebbe accorto che la scritta presentava delle anomalie. Con il clic sullo schermo sono comparsi dei link che lo rimandavano alle offerte e una richiesta di dati personali. A quel punto la trattativa è passata attraverso un numero di Whatsapp criptato. La vittima, a fronte di una spesa prevista di 640 euro, ha versato 240 euro. Ma solo sulle prime è rimasto soddisfatto. Ci ha pensato su qualche giorno e poi ha chiamato la compagnia di assicurazioni. «No, qui non risulta alcun contratto» si è sentito rispondere.


Che fare per evitare le truffe negli acquisti online? Qualche consiglio utile lo offre la polizia postale. Intanto bisogna utilizzare software e browser completi e aggiornati. Poi per acquistare in sicurezza serve un buon antivirus. Inoltre è consigliabile dare la preferenza a negozi online di grandi catene. Occorre anche verificare, prima di completare l’acquisto, che il sito sia fornito di partita Iva, telefono fisso e un indirizzo fisico. E ancora, leggere sempre commenti e feedback di altri acquirenti. Infine utilizzare, se possibile, carte di credito ricaricabili.

Video del giorno

Mantova: in 800 per dire addio al dottor De Donno

La guida allo shopping del Gruppo Gedi