Impianto in corto circuito: distrutti garage e due auto

L’incendio, scoppiato all’alba, ha intaccato anche la vicina abitazione. I vigili del fuoco al lavoro fino a tarda mattinata, danni per migliaia di euro

ROVERBELLA. Un probabile corto circuito all’impianto elettrico ha causato stamattina (11 dicembre) all’alba un vasto incendio all’interno del garage di una villa in strada Boccalina a Castiglione Mantovano. Le fiamme si sono sviluppate intorno alle 5 e ad accorgersi sono stati gli stessi proprietari di casa, una bella villa che si trova proprio accanto al garage, cui è unita dal porticato. Hanno sentito il rumore dei vetri infrangersi e il padrone di casa ha tentato di entrare nella rimessa. Ma ormai era impossibile.

Le fiamme si erano levate altissime ed avevano già invaso l’intera struttura in mattoni, ricoperta da tetto in legno con pannelli solari sovrastanti e portone elettrico telecomandato. Il fuoco in pochi minuti aveva già intaccato tutto il materiale contenuto all’interno, in primis le due auto, una Bmw X3 e un Nissan Terrano, che sono andate completamente distrutte. Irrecuperabili anche gli elettrodomestici e le tante suppellettili accatastate: il frigo, la stufa, l’autoclave, il pulivapor, le biciclette. Il fuoco aveva trasformato il garage in un forno. Impossibile avvicinarsi. I proprietari hanno subito chiamato i vigili del fuoco e una squadra di Mantova, arrivata con più mezzi, ha dovuto lavorare fino alle 10 del mattino per spegnere il rogo. Come sempre, nessuna causa può essere scartata, ma nulla in questo caso lascerebbe pensare al dolo. Sembra piuttosto che ad aver provocato l’incendio sia stato un corto circuito all’impianto elettrico. Completamente distrutto il garage, lievi danni anche al portico della casa. Ingenti i danni, senz’altro superiori ai 50mila euro e coperti da assicurazione.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi