Inquinamento, da due giorni Pm10 oltre i limiti a Mantova e provincia

Nebbia alternata a pioggia leggera: condizioni che aumentano la concentrazione di polveri sottili insieme al traffico tornato molto intenso anche in vista del fine settimana pre-natalizio

MANTOVA. Allarme inquinamento dell'aria. Da due giorni in quasi tutte le centraline di rilevamento dell'Arpa a Mantova e provincia è stato superato il fatidico livello 50 del Pm10: situazione che potrebbe protrarsi ancora per alcuni giorni.

“Morì per lo smog”: tribunale di Londra risarcisce la famiglia di una bambina

In città, dopo i valori ancora nella norma di lunedì 14 dicembre, martedì 15 si è superato il limite sia nella stazione di rilevamento Ariosto con 61 che in quella Gramsci (58) mentre nella centralina di S.Agnese si è rimasti appena al di sotto (49). Situazione simile in provincia con 62 a Borgofranco, 54 a Ponti sul Mincio e 50 a Schivenoglia. Valori in rosso anche mercoledì 16 dicembre. In città 58 nella centralina Ariosto, 55 per Gramsci e 48 a S. Agnese; in provincia 61 a Borgofranco, in ulteriore aumento a Ponti con 68 infine 50 a Schivenoglia.

Smog e polveri sottili: le vittime invisibili che fanno dell’Italia un caso europeo. Tutti i dati

Nebbia alternata a pioggia leggera, con ventilazione quasi nulla, sono condizioni meteo che favoriscono l'accumulo delle polveri sottili, insieme al traffico sempre più intenso di questi giorni che proiettano verso l'ultimo fine settimana pre-natalizio. Solo domenica 20 dicembre è previsto un ritorno sotto la soglia di allarme soprattutto grazie al cambiamento della circolazione dei venti che passeranno a soffiare dai quadrati occidentali a quelli orientali.  

La guida allo shopping del Gruppo Gedi