Focolaio alla Rsa “Nuvolari” di Roncoferraro: «Servono interventi rapidi e un richiamo alla Regione»

Il boom di contagi registrati dalla casa di riposo finirà al centro del consiglio. L’opposizione: «Si capisca che cosa non ha funzionato»

RONCOFERRARO. Il caso dei contagi alla casa di riposo di Roncoferraro finirà in consiglio comunale. Il gruppo consigliare “Per la nostra comunità” ha presentato un’interrogazione sul focolaio scoppiato all’interno,con 64 anziani positivi e molti contagi tra gli operatori. Nei giorni scorsi le proteste dei parenti per la difficoltà a comunicare con i loro familiari e con il personale, e per l’assenza di informazioni sullo stato di salute dei parenti. In più, le accuse dei sindacati contro la Regione, per l’inefficace screening preventivo.

La minoranza, che sottolinea di essere all’oscuro di tutto «in quanto non è stato nominato nel CdA un loro rappresentante», rileva «l’impossibilità di trasferimento di un certo numero di ospiti in altra struttura» e «l’assenza di interventi di supporto da parte della Regione». E chiede quindi complete informazioni ai parenti, un percorso di tutela e gestione degli ospiti e dei rapporti con i parenti, di appurare che cosa non abbia funzionato nel piano operativo di prevenzione dell’Rsa. Non è tutto: servono un richiamo alla Regione per l’inefficienza, interventi urgenti per affrontare la situazione, «in particolare riguardo al reperimento di altre figure lavorative». Infine urge l’invio a «tutti i consiglieri di un report periodico sull’andamento epidemico della zona, più dettagliato delle notizie social».



 

Video del giorno

Tra i fiumi e le Gole dell'Alcantara, il canyon siciliano che rischia di scomparire

La guida allo shopping del Gruppo Gedi