Mascherine trasparenti per mostrare ai bimbi il sorriso delle maestre

Le mascherine, prodotte dalla ditta Undershild di Padova, sono in tessuto e silicone trasparente, lavabili e riutilizzabili più volte

POGGIO RUSCO. I bambini, soprattutto i più piccoli, hanno vissuto parte della loro breve vita guardando negli occhi persone mascherate. A parte i genitori in casa, nonni, zii e maestre d’asilo, in quest’ultimo anno, hanno il volto coperto.

Proprio da questa constatazione e partendo dalla propria esperienza di padre di due bimbe di uno e tre anni, Diego Marchi, titolare della Canova Energia di Dragoncello, ha deciso di donare alle scuole materne e al nido di Poggio Rusco 150 mascherine trasparenti, che mostrano il sorriso delle maestre. «Non volevo che le mie bimbe trascorressero la prima parte della loro vita senza vedere il volto di chi le educa - ci racconta Diego - Così ho fatto un po’ di ricerche e ho trovato in provincia di Padova una ditta che produce mascherine trasparenti, che vengono usate nelle scuole per non udenti. In questo modo i bimbi potranno vedere la bocca e le espressioni delle loro maestre».


La consegna delle mascherine è stata compiuta ieri mattina, insieme all’assessore all’istruzione Angela Previdi, al sindaco Fabio Zacchi, la dirigente del comprensivo Cristina Tralli. Delle 150 mascherine, 80 sono state donate alla materna comunale Arcabalena, 25 alla materna paritaria San Giuseppe e 45 al nido Charlie Chaplin.

Le mascherine, prodotte dalla ditta Undershild di Padova, sono in tessuto e silicone trasparente, lavabili e riutilizzabili più volte. Dirigenza scolastica e amministrazione comunale hanno accolto con grande entusiasmo il dono «che porterà ai nostri piccoli un minimo di normalità, nella speranza di tornare presto tutti quanti a sorridere senza schermi».

La guida allo shopping del Gruppo Gedi