In tre anni previsti investimenti per 8 milioni

Con l’approvazione dell’aggiornamento al Documento unico di programmazione, il Parco del Mincio incrementa gli impegni sul fronte delle opere pubbliche per il 2021-2023 a tutela del capitale naturale e per la fruizione sostenibile nell’area protetta. Il via libera unanime agli investimenti è arrivato dai sindaci che compongono la comunità del Parco, riuniti ieri sia in presenza che a distanza.

Tra le principali novità che riguardano lo strumento strategico di pianificazione, figurano la realizzazione della ciclovia turistica nazionale Sole, con la progettazione e la direzione dei lavori assegnata al Parco da Regione Lombardia - e per la quale l’ente ha avviato la gara per la progettazione -, e numerosi interventi di sistemazione idraulico-forestale e di riqualificazione ambientale.


«Biodiversità, qualità delle acque e sviluppo sostenibile costituiscono i focus del piano d’azione dell’ente all’interno dell’area protetta, agli investimenti previsti nell’aggiornamento del Dup 2021-2023 si sommano progetti in corso e candidati per un valore di 7.924.422 euro» spiega il presidente del Parco Maurizio Pellizzer. La consistenza dei progetti in corso ammonta a 6.956.703 euro.

Il turismo green e di prossimità rappresenta una leva primaria nel documento di pianificazione, associata principalmente al maxi investimento per la realizzazione della ciclovia del Sole in territorio mantovano - 1.187.252 euro nel 2021, 2.392.515,62 euro nel 2022 e 1.038.362 euro nel 2023 per un totale di 5.805.381 euro – ma attuata anche attraverso opere di manutenzione straordinaria di Parco Bertone, dei sentieri naturalisti e della sede (88.333,34 euro) e presso i centri visita di Rivalta e di Parco Bertone (22.300 euro), e con due progetti finalizzati a valorizzare in chiave di attrattività e di sviluppo sostenibile l’habitat dei prati stabili: il progetto integrato d’area «Valorizzazione del territori dei prati stabili della Valle del Mincio» (44.600 euro) e il progetto di destination marketing “Naturalmente stabili, per natura dinamici” (16.500 euro). —

La guida allo shopping del Gruppo Gedi