Contenimento nutrie, Suzzara fanalino di coda. Anghi: «Scarsi risultati»

La Provincia di Mantova rende noto che quest’anno sono state ritirate 50.474 carcasse di nutrie. In base a questo dato sono stati destinati fondi ai Comuni per numero di catture

SUZZARA. La Provincia di Mantova rende noto che quest’anno sono state ritirate 50.474 carcasse di nutrie. In base a questo dato sono stati destinati fondi ai Comuni per numero di catture.

Suzzara, con 74 euro di contributo, si conferma fanalino di coda insieme a San Giovanni del Dosso e Casalmoro. Marzia Anghi della Lega Salvini premier attacca l’amministrazione comunale sul tema del contenimento delle nutrie come aveva già fatto nel consiglio comunale del 14 ottobre scorso. In quell'occasione il sindaco Ivan Ongari aveva dichiarato che il problema è sempre stato all’attenzione dell’amministrazione suzzarese, tanto da essere introdotto nel programma elettorale, anche se ci sono state difficoltà a reperire i “volontari” per le catture.


«Il dato 2020 della Provincia - spiega la Anghi - conferma quanto pubblicato da Confagricoltura l'anno scorso: la maglia nera è ancora Suzzara. In un anno da zero catture è passata a 74. E’ un dato molto strano, perché la tipologia territoriale è la stessa di altri Comuni mantovani. Ricordo che esistono fondi e risorse messe a disposizione da Regione Lombardia. I risultati sono insoddisfacenti».

La guida allo shopping del Gruppo Gedi