Sale la tensione nel Pd sulla maxi-centrale di Ostiglia. Vertice col segretario

Il sindaco Primavori e l’assessore Rivaroli contro la Forattini. «È contraria al raddoppio? Dica se parla a titolo personale»

OSTIGLIA. Raddoppio della centrale: si apre un fronte interno al Pd dopo le dichiarazioni del consigliere regionale Antonella Forattini, contraria al progetto, che sollecitava gli enti locali a dire no all’ampliamento.

«Non è stata avviata alcuna discussione all’interno del Pd, né locale, né provinciale, e tanto meno ad altri livelli, per quanto riguarda il progetto di ampliamento – attaccano il sindaco Valerio Primavori e l’assessore Andrea Rivaroli, componenti del direttivo del circolo Pd locale –. Abbiamo chiesto e ottenuto un confronto con il segretario provinciale, Marco Marcheselli ,e il consigliere regionale Forattini».

Per i due amministratori la questione è politica: «La consigliere Forattini, con la sua interrogazione firmata insieme al consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Andrea Fiasconaro, è ovviamente libera di esprimere la propria opinione, ma chiarisca se parla a nome di tutto il Pd o a titolo personale. Noi, come amministratori iscritti, non siamo stati interpellati dai vertici del partito e nemmeno informati dalla consigliera Forattini del documento sottoscritto con il collega M5S. La questione è complessa e in divenire. EP Produzione ha presentato un progetto ai Ministeri dello Sviluppo Economico e dall’Ambiente e sono in corso le valutazioni da parte degli organi competenti. A questo punto noi, in qualità di amministratori iscritti al Pd, poniamo un problema politico e chiediamo, che non ci si esprima a favore o contro il progetto, che sarà approfondito e illustrato nelle sedi opportune e nella massima trasparenza».


 

Video del giorno

Metropolis/13, Folli: "Se fossi Salvini ci penserei due volte a candidare Casellati"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi