Per la mega discarica di Sorgà parte la petizione del comitato del no

Raccolta di firme nel Veronese, si attivano pure i mantovani Luisi: facciamo fronte comune, non siamo terra di nessuno

SAN GIORGIO BIGARELLO. Scalda i motori il fronte pronto a dare battaglia alla mega discarica per scarti delle macinazioni di auto, il cosiddetto “car fluff”, progettata a Corte De Morta, nel comune veronese di Sorgà, a poche centinaia di metri dal Mantovano. I numeri dell’impianto, presentato dalla società Rmi (Rottami metallici Italia) sono notevoli. Un milione e mezzo di tonnellate di rifiuti non pericolosi stoccati nell’arco dei dieci anni di vita operativa dell’impianto, che ora è in fase di Valutazione impatto ambientale in regione Veneto. La ditta proponente è un colosso leader del riciclo di auto da demolizione in Italia. Possiede già due impianti a Sona di Castelnuovo del Garda (da 2.200 tonnellate al giorno) e a Lainate, in provincia di Milano. Grazie a questi, è in grado di raccogliere il 90% dei residui degli sfasciacarrozze veneti ed il 40% di quelli lombardi, regioni dove si concentra il 40% dei veicoli fuori uso in Italia.

Nel Mantovano (Susano e Bigarello sono a meno di tre chilometri) prende le prime mosse il comitato, con l’apertura della pagina Facebook “No discarica car fluff – comitato mantovano” che agirà in stretto contatto con il comitato nato a Sorgà già da settimane e che ha avviato una raccolta firme.


Prosegue, infine, la battaglia di Benessere per San Giorgio Bigarello – Potere al Popolo e del consigliere Pierluigi Luisi contro la discarica di “car fluff” Dopo aver presentato una mozione per far assumere all’amministrazione comunale di San Giorgio Bigarello una posizione contraria progetto, Luisi ha condiviso lo stesso documento con tutte i sindaci dei comuni limitrofi.

«È importantissimo fare fronte comune in questa battaglia – sostiene il consigliere comunale – spesso questi impianti inquinanti sorgono sui confini delle regioni perché si pensa che questi siano territori di nessuno, lontani dagli occhi dei centri decisionali. Dimostreremo che non è così». Parallelamente il consigliere sangiorgese ha inviato una richiesta di intervento anche alla Provincia. . —




 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Vinitaly, l'Abruzzo punta su bianchi e nuovi rosati

La guida allo shopping del Gruppo Gedi