Mantova, cade dentro il Rio: voleva recuperare il cellulare 

Intervengono i vigili del fuoco ma il protagonista è risalito da solo. E un pescatore finisce nel canale Parcarello

MANTOVA. Era seduto sul muretto che si affaccia sul Rio, in via Pescheria. All’improvviso il cellulare gli è scivolato dalle mani ed è finito di sotto, in acqua. A quel punto non ha esitato a infilare la scaletta che porta al Rio per andarsi a riprendere il telefonino.

Il fatto è successo nel tardo pomeriggio di mercoledì 13 gennaio, poco dopo le 18. Appena è stato visto scendere nel Rio, un passante ha dato l’allarme e sul posto si sono precipitati vigili del fuoco, 118 e polizia locale. Alla fine non c’è stato bisogno di alcun soccorso: il giovane, 28 anni, quando si è accorto che non era facile recuperare il cellulare nell’acqua gelida, è tornato di sopra, sulla riva. E ha rifiutato di essere visitato o portato in ospedale.

Altro episodio nel pomeriggio poco prima delle tre nei pressi del canale Parcarello, ex circolo Baratti: un pescatore 65enne che stava legando la barca dopo aver attraccato al molo, è scivolato in acqua. Anche in questo caso sono intervenuti i soccorsi, ma il pescatore era già risalito a riva da solo. 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi