La urta tra gli scaffali e le sfila il portafogli, a Mantova arrestata ladra seriale

Nei guai una 27enne sorpresa a sfilare i soldi (e un “gratta e vinci”) dalla borsa di una cliente del punto vendita Tigotà di galleria Ferri

MANTOVA. Proprio con destrezza, come prevede la dicitura del reato. Non abbastanza, però, da portare a termine il furto. Così per la 27enne sorpresa a sfilare i soldi (e un “gratta e vinci”) dalla borsa di una cliente del punto vendita Tigotà di galleria Ferri. Con l’aiuto di una complice, riuscita a fuggire. A sollecitare l’intervento della polizia è stata la stessa vittima insieme alle dipendenti del negozio. Secondo la testimonianza della cliente – una sessantenne residente in città – approfittando di un suo momento di esitazione, le due donne l’hanno urtata, come fosse un piccolo incidente tra gli scaffali. Peccato che l’urto fosse un espediente per infilare una mano nella borsa della vittima e sfilarle 300 euro più un biglietto “gratta e vinci”.

La manovra, però, deve essere riuscita un po’ maldestra perché la derubata ha subito capito e chiesto conto dalla due ladre che, messe alle strette, si sono passate qualcosa di mano e hanno tentato di fuggire, seminando per terra il “gratta e vinci”. La ventisettenne è stata bloccata in attesa dell’arrivo dei poliziotti della squadra Volante: si tratta di una pregiudicata per vari furti con destrezza, residente in un comune alle porte di Milano. Dopo l’identificazione la donna, incapace di confermare l’attendibilità della sua residenza, è stata arrestata e portata in carcere.

 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi