Il sindaco di Mantova: «Quest’anno assumeremo 5 vigili per le pattuglie serali»

L'assessore Rebecchi: «Abbiamo previsto altre telecamere per rafforzare il controllo del territorio»

MANTOVA. Più agenti di polizia locale per organizzare le pattuglie serali non solo per il weekend ma per tutta la settimana. È l’obiettivo annunciato in conferenza stampa dal sindaco Mattia Palazzi.

«Dall’inizio della mia amministrazione nel 2015 - dice il primo cittadino - il corpo della polizia locale ha avuto un rinnovamento sia dal punto di vista generazionale con l’assunzione di 19 nuovi agenti che dal punto di vista dei compiti svolti». Cita l’impegno degli agenti in indagini e operazioni di polizia giudiziaria e l’utilizzo di strumenti nuovi, come i droni, per scoprire discariche abusive e censire edifici con l’amianto.

Si sofferma sull’abbandono dei rifiuti su aree pubbliche per dire che «recentemente, grazie all’attività di indagine della Polizia locale, sono state irrogare sanzioni pesanti a cittadini irrispettosi» e sul rapporto che si è instaurato tra agenti e esercenti pubblici durante il periodo della pandemia: «Non si sono mai tirati indietro per spiegare a loro e a tutti i cittadini le disposizioni dei vari Dpcm che cambiavano costantemente». Insomma, una polizia locale «sempre più al servizio della gente».

E arriva l’annuncio: «Tra il 2021 e il 2022, appena la situazione si sarà normalizzata, rafforzeremo le pattuglie serali per estenderle oltre il weekend come succede oggi. Le vogliamo tutte le sere. Ciò significa ulteriori investimenti nell’organico, oltre a riorganizzare l’intero personale su tre turni. E così, quest’anno verranno assunti altri cinque agenti, dopo i sei e i due ufficiali dell’anno scorso, che porteranno il loro numero totale a 68».

L’assessore alla polizia locale, viabilità e commercio, Iacopo Rebecchi, ricorda il 2020 come «l’anno di ulteriore rafforzamento del corpo. Continueremo». E ricorda anche che «dal 2015 abbiamo rinnovato tutto il parco auto e investito tantissimo sulle telecamere.

E quest’anno ne arriveranno altre 19 grazie al bando ministeriale che abbiamo vinto, oltre a quelle che abbiamo già inserito nel nostro bilancio di previsione». Anche lui si sofferma sul rapporto instaurato tra agenti, esercenti e cittadini: «Con loro c’è un continuo contatto per far capire come cambiano le regole in questo periodo di Covid. Negli agenti c’è il giusto mix tra la fermezza nel far rispettare le norme e la volontà della città di ripartire».
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi