Contagi sul lavoro, allarme della Cgil di Mantova: la guardia rischia di abbassarsi

Mauro Mantovanelli, Cgil

Mantovanelli dopo la morte  di un saldatore: «Non sappiamo ancora dove abbia preso il virus ma invitiamo tutti al continuo rispetto dei protocolli aziendali»

MANTOVA.  «Non abbassiamo la guardia nei posti di lavoro»: l’appello arriva ancora una volta dal segretario con delega alla sicurezza della Cgil Mauro Mantovanelli. «A quasi un anno dallo scatenarsi della pandemia – spiega – è forte il rischio di una sorta di rassegnazione e stanchezza generale che può determinare un abbassamento delle soglie di attenzione nel rispetto da parte di tutti dei protocolli di sicurezza nei luoghi di lavoro. Sarebbe un errore gravissimo». I protocolli nazionali condivisi tra sindacato e governo sono stati determinanti per contenere i contagi nelle aziende e «nonostante questo tra gennaio e novembre 2020 i casi di denuncia di infortunio Covid a Mantova sonostati 1051».

È inoltre di mercoledì «la terribile notizia – aggiunge il sindacalista – di un saldatore della Belleli morto di Covid a 56 anni. Saranno gli enti preposti a verificare dove sia avvenuto il contagio, ma quello che è certo purtroppo è che non possiamo permetterci di essere stanchi perché questo virus continua a circolare e uccidere». Da qui l'appello del dipartimento sicurezza della Cgil «di continuare a prestare la massima attenzione: le aziende devono continuare ad applicare i protocolli, formare e informare i lavoratori convocando con più frequenza i comitati aziendali previsti e coinvolgendo maggiormente i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza Rls che ancora lamentano in molti casi uno scarso coinvolgimento».

Anche i lavoratori dal canto loro, prosegue Mantovanelli, «devono continuare ad applicare le regole in modo da abbassare il più possibile il rischio di contagio sul lavoro». E allo stesso modo «anche noi come sindacato dobbiamo continuare a dare supporto a nostri delegati sindacali e aiutarli nella prevenzione e informazione». Per questo motivo «abbiamo deciso – annuncia Mantovanelli – di continuare a organizzare corsi di formazione online dedicati ai nostri Rls di tutte le categorie». Il prossimo “L'attività lavorativa ai tempi del coronavirus” si svolgerà martedì 16 febbraio alle 9. Sarà dedicato a: “Dalla prevenzione alla gestione dei casi, al ruolo del comitato aziendale. Tutto quello che si deve sapere per gestire al meglio la pandemia sul posto di lavoro”. —


 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi