Contenuto riservato agli abbonati

Il primario di  oncologia Cantore assolto, esulta la difesa. Parte civile: stoppate le prove

L’avvocato dei medici rivali: le intercettazioni non ammesse erano fondamentali. Il difensore del primario: ma la sentenza dice che non c’è stato maltrattamento 

MANTOVA. Assoluzione del primario di Oncologia Maurizio Cantore, finito a processo con l’accusa di maltrattamenti e abuso d’ufficio nei confronti delle due dottoresse. Ed ecco le reazioni del giorno dopo. Ovviamente molto soddisfatta la difesa del medico, rappresentata dal professor Luigi Stortoni del foro di Bologna: «È stata una vicenda dove si è addirittura invocato il maltrattamento, quando invece si è semplicemente trattato di due medici che si sono opposti alla gestione collettiva e collegiale del reparto, condivisa da medici e infermieri.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

La Gazzetta in campo - La pallavolo

La guida allo shopping del Gruppo Gedi