Da piazzale Gazzetta di Mantova a via John Lennon

MANTOVA. Lunedì prossimo si riunirà in videoconferenza la commissione consultiva per la toponomastica del Comune di Mantova. I tre esperti che la compongono valutano richieste di intitolazioni di aree di circolazione (vie, piazze e luoghi pubblici come i giardini) e richieste di ricordi di persone attraverso iscrizioni, targhe e totem commemorativi. Le richieste vengono inoltrate da cittadini o associazioni al Comune, che le trasmette alla commissione per un parere consultivo, non vincolante. Le decisioni di lunedì saranno trasmesse alla giunta comunale per le deliberazioni.

Al primo punto la richiesta di intitolare alla Gazzetta di Mantova una nuova piazza nella zona ex-Ceramica. Se accolta, con conseguente delibera di giunta, la Gazzetta (il più antico giornale d’Italia, risalente al 1664) sarebbe il secondo giornale nazionale, dopo L’Ora a Palermo, ad avere un’intitolazione toponomastica. Seguirà la richiesta di dedicare due totem commemorativi alla famiglia Finzi, una delle grandi famiglie ebree mantovane. Poi la richiesta di intitolare una piazza nel quartiere di San Leonardo a Giuseppe Pinelli, il ferroviere anarchico morto a Milano il 16 dicembre 1969 precipitando da una finestra della questura, in circostanze mai chiarite. Quindi l’intitolazione di un’area di circolazione o zona urbana a John Lennon (1940-1980), uno dei più grandi musicisti e cantautori del Novecento. Infine di dedicare un luogo pubblico alle vittime della strage di Ustica, ancora senza giustizia: nel 1980 sul volo Dc9 Itavia morirono 81 passeggeri, tra cui cinque mantovani. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Video del giorno

Mantova-Renate, soddisfatto mister Lauro: "Buona prova dei miei"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi