Contenuto riservato agli abbonati

Quell’esercito dimenticato: 500mila nomi di patrioti risorgono online dall’oblio

Il progetto Torelli trascrive i combattenti del Risorgimento. Le sorprese? Nella “meglio gioventù” anche De Amicis, Wuhrer, Sperlari 

SOLFERINO. Tra loro c’erano popolani e nobili, laureati e analfabeti. Un esercito di 680mila combattenti che partecipò alle tre guerre per l’indipendenza italiana dal 1848 al 1870. Sette campagne, parte delle quali si svolsero in terra mantovana da Curtatone e Montanara, a Goito, a Solferino. A tenere viva la loro memoria ci ha pensato la Società storica Solferino e San Martino con il “progetto Torelli”.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

Elezione del presidente della Repubblica, seconda votazione a Montecitorio: la diretta

La guida allo shopping del Gruppo Gedi