Lite a colpi di bottiglia: arrestato un 38enne

CASTIGLIONE DELLE STIVIERE. Nel corso di un violentissimo litigio ha colpito sulla testa un vicino di casa, che poi è finito in ospedale. La bottigliata gli ha causato un trauma cranico e una profonda ferita al polso sinistro con lesione dei tendini. L’uomo, un 47enne che vive nello stesso palazzo dell’aggressore, è stato dimesso dal pronto soccorso del San Pellegrino con venti giorni di prognosi. Anche l’aggressore, E.M.T., 38 anni, originario del Marocco, ha dovuto farsi medicare. Nella scazzottata con il rivale ha riportato un trauma cranico r la contusione del rachide cervicale. È stato giudicato

guaribile in cinque giorni. Il violento episodio si è verificato nel pomeriggio di sabato scorso. La segnalazione di quanto stava accadendo è arrivata alla centrale operativa dei carabinieri. Giunti sul posto, un condominio non distante dal centro, la lite iniziata alle 17 si era già conclusa. Scaturita per futili motivi è diventata esplosiva e l’uso di un coccio di bottiglia averebbe potuto avere conseguenza molto più gravi. Il marocchino è stato tratto in arresto per lesioni aggravate e minacce. Ora è in carcere in attesa delle decisioni dell’autorità giudiziaria. — gol 

Video del giorno

Mantova: in 800 per dire addio al dottor De Donno

La guida allo shopping del Gruppo Gedi