Rotatoria di via Visi a Mantova. Dal ministero i soldi per la progettazione

Si tratta di 30mila euro per la sicurezza stradale

MANTOVA. Il Comune ha ricevuto dal ministero dell’Interno trentamila euro per la progettazione definitiva ed esecutiva del rondò tra via Visi e via Bellonci a Te Brunetti. Si tratta di un particolare stanziamento che il Viminale ha messo a disposizione dei Comuni per interventi di messa in sicurezza delle strade. Il Comune aveva candidato lo studio di fattibilità della rotatoria e lunedì scorso il ministero dell’Interno ha comunicato di aver erogato la somma a suo favore.

La rotatoria prevista tra via Visi e via Bellonci servirà a migliorare l’accesso al quartiere, adesso intralciato da un incrocio a “T”, consentito solo a chi arriva dal Trincerone. La giunta, nel dicembre scorso, ha approvato lo studio di fattibilità per inserire l’opera nel programma triennale 2021-2023. La rotatoria, indicativamente, costerà 300mila euro, di cui 190mila di lavori soggetti a ribasso (altri diecimila euro andranno alla sicurezza) e 100mila euro di somme a disposizione. Per essere, però, più precisi nei costi serviranno i progetti definitivo ed esecutivo, quelli che verranno finanziati con il contributo ministeriale. Lo studio di fattibilità per l’amministrazione è già un impegno, anche se non sono ancora definiti i tempi di progettazione e, quindi, di realizzazione.


Una volta completato il rondò si penserà all’allargamento del vicino sottopasso di viale Montello. Sullo sfondo resta la riqualificazione di via Amadei (che verrà messa a senso unico in ingresso da via Bellonci) e la realizzazione di una pista ciclabile. «Con il contributo del ministero – dice l’assessore ai lavori pubblici Nicola Martinelli – riusciremo a fare il progetto del rondò; per i lavori, invece, dovremo ricorrere all’avanzo dell’anno scorso, quando ci sarà. Mi auguro, poi, di aprire il cantiere entro quest’anno».


 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi