Contenuto riservato agli abbonati

A Brescia è già terza ondata, e ora anche Mantova trema e si prepara

Il direttore generale dell’Asst: «Pronti all’emergenza, pazienti trasferiti in arrivo». L’impennata di contagi minaccia di vanificare la riapertura dei reparti ospedalieri 

MANTOVA. Non siamo ancora saltati fuori dalla seconda ondata di Covid che la terza è già alle porte, appena oltre il confine, nella provincia di Brescia che da ieri è tornata in arancione. Un arancione carico, rinforzato, alla luce dell’impennata dei contagi: 3.924 nuovi casi soltanto nell’ultima settimana (506 quelli di ieri, (oggi 104 a Mantova e 901 a Brescia nei dati della Regione), con un aumento del 16% rispetto ai sette giorni precedenti.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Gazzetta di Mantova la comunità dei lettori

Video del giorno

California, la statua di Kobe Bryant e di sua figlia Gianna nel luogo dell'incidente

La guida allo shopping del Gruppo Gedi