In vendita la Stradivari, la motonave dei record che ormeggia a Viadana e Boretto

VIADANA. La motonave Stradivari è in vendita: trattative sono già state avviate. L’imbarcazione è solitamente ormeggiata a Boretto (Re), ma nei mesi estivi è all’ancora all’attracco fluviale di Viadana: da qui partono frequenti crociere lungo il fiume, all’insegna di buona gastronomia e della riscoperta di suggestivi scorci ambientali. Il capitano è il reggiano, ex campione mondiale di motonautica, Giuliano Landini.

La motonave, costruita nel cantiere del porto di Cremona, venne inaugurata nel giugno 1975; e al momento è l’ultima e unica ancora operativa. Si tratta della più grande imbarcazione in Italia per la navigazione interna: 62 metri di lunghezza e 511 tonnellate di stazza lorda. La capacità massima è di quattrocento persone a bordo. L’auspicio dell’armatore è che la Stradivari possa rimanere saldamente legata al suo ambiente: non è da escludere che la nuova base operativa possa diventare il porto di Cremona, proprio lì dove l’avventura era iniziata oltre 45 anni fa.

E al porto di Cremona sta intanto tornando a nuova vita la “Anguilla del Po”, la motonave di proprietà degli Amici del Po di Casalmaggiore. Si tratta di una catamarano turistico da ventiquattro posti, concepito per brevi crociere e trasporti lungo il fiume. L’auspicio è che possa tornare in acqua a inizio aprile. L’acquisto dell’Anguilla era stato finanziato dai fondi europei (96mila euro) distribuiti dal Gal “Terre del Po”.

Nel dicembre scorso l’imbarcazione era stata pesantemente danneggiata e vandalizzata da ignoti ladri, che ne avevano rubato il motore. Lasciata alla deriva, era stata recuperata a Viadana.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Covid, Marco Melandri ritratta: "Era una battuta, non mi sono fatto contagiare volontariamente"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi