Mantova, marito e moglie assaliti dal ladro: via l’orologio durante la passeggiata

La rapina, secondo quanto denunciato dai coniugi, è avvenuta in viale Risorgimento all'ora di pranzo

MANTOVA. Aggrediti e rapinati di un orologio del valore di oltre 500 euro mentre passeggiavano, all’ora di pranzo, in viale Risorgimento. È la disavventura denunciata da una coppia di coniugi ai carabinieri di via Chiassi. I due, sulla sessantina, residenti in provincia, hanno spiegato di essere stati affrontati da un giovane dal fisico atletico che, dopo aver atterrato il marito, gli avrebbe strappato dal polso l’orologio per poi allontanarsi di corsa.

L’episodio denunciato dalla coppia è ora al vaglio dei militari. Vista l’ora e il luogo, è possibile che qualche passante o inquilino dei numerosi condomini che si affacciano sulla strada, abbia notato qualcosa.


L’aggressione, da ciò che è stato raccontato, sarebbe avvenuta in fondo a viale Risorgimento, a ridosso di viale Repubblica, quindi a poche decine di metri da piazzale Gramsci. Un’area dove chi proviene da fuori città può facilmente trovare posto per parcheggiare l’auto.

La coppia, venuta a Mantova approfittando dell’ultima domenica prima del ritorno in zona arancione (con i conseguenti limiti agli spostamenti) stava camminando lungo il viale. Secondo il racconto del marito, il giovane sarebbe spuntato all’improvviso e, senza troppi preamboli, l’avrebbe aggredito buttandolo a terra con uno spintone. Quindi gli sarebbe piombato addosso e, tenendolo fermo, gli avrebbe strappato l’orologio dal polso. Senza prendere il portafogli o altro. Poi la fuga a piedi.
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi