Nuova ambulanza anti-Covid, un regalo per la Croce Verde di Mantova

L’automezzo donato dalle Fondazioni Bam e Comunità Mantovana «per i sacrifici e l’abnegazione dei volontari dell’associazione»

MANTOVA. Hanno dato il loro contributo in termini di assistenza e soccorso dall’inizio della pandemia, percorrendo miglia di chilometri bardati come marziani e hanno pagato anche loro in termini di contagi. La Croce Verde a Mantova è una istituzione irrinunciabile. Ne sono consapevoli i cittadini, le istituzioni e tutto il mondo economico. Ed è anche il motivo per cui le fondazioni Bam e Comunità Mantovana hanno dato corso al progetto Ambulanza Covid che in queste ore si è tradotto nella donazione di una nuova ambulanza di tipo A consegnata dai presidente della Fondazione Bam Alberto Arrigo Gianolio e della Fondazione Comunità Mantovana Carlo Zanetti.

La cerimonia si è svolta a Palazzo d’Arco. Le due fondazioni – «con grande spirito di collaborazione» sottolinea una nota – hanno reso possibile l’acquisto del nuovo automezzo che si caratterizza per l’adozione di un cambio automatico, per un maggior comfort di paziente ed equipaggio, con un vano sanitario innovativo per organizzazione, dotato di tutti i presidi e le attrezzature necessarie al soccorso.


Il presidente della Croce Verde Claudio Rossi in un breve intervento ha ricordato come «dai volontari e dai dipendenti in questo anno così impegnativo sia sempre arrivata la massima disponibilità, con senso di responsabilità e di vicinanza alla nostra comunità, provata dalla malattia, dal dolore e dalla paura». A conclusione della cerimonia il ringraziamento alle fondazioni «per la sensibilità dimostrata».




 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi