Contenuto riservato agli abbonati

Covid, scatta a Mantova la stretta su scuole e spostamenti

Dal 3 marzo fino a mercoledì diciotto comuni mantovani in fascia arancione rafforzato

MANTOVA. Scatta il 3 marzo l’ordinanza regionale che ha trasformato diciotto comuni della provincia di Mantova in fascia arancione rafforzata. Un provvedimento che traduce nella chiusura di tutte le scuole, con immediata sospensione della didattica in presenza, a eccezione degli asili nido. Maggiori restrizioni, dunque, per frenare l’avanzata del contagio da coronavirus. È quanto ha stabilito il governatore della Regione Lombardia Attilio Fontana. Le misure entreranno in vigore oggi, con scadenza dopo una settimana, mercoledì 10 marzo compreso.

Per quanto riguarda la provincia di Mantova, i comuni interessati dal provvedimento sono Viadana, Pomponesco, Gazzuolo, Commessaggio, Dosolo, Suzzara, Gonzaga, Pegognaga, Moglia, Quistello, San Giacomo delle Segnate, San Benedetto Po, Asola, Castel Goffredo, Casaloldo, Medole, Casalmoro, Castiglione delle Stiviere. Zona arancione rafforzata, o arancione scuro, è la novità introdotta da alcune regioni per fronteggiare la crescita dei contagi.


Si tratta di una zona che non prevede misure restrittive come la rossa, anche se le limitazioni sono più incisive rispetto alla zona arancione.

SCUOLE

Per quanto riguarda la scuola, le chiusure sono più rigide. Infatti la zona arancione prevede la didattica a distanza solo per le superiori (tra il 50 e il 75%), mentre quella rafforzata anche per elementari, medie e per l’infanzia. Restano aperti solo gli asili nido.

BAR E RISTORANTI

Le disposizioni per quanto riguarda i bar e i ristoranti sono invariate (è permesso solo l’asporto) così come per negozi e attività commerciali. L’attività sportiva resta consentita, ma in forma individuale e in prossimità della propria abitazione.

SPOSTAMENTI

Non è possibile spostarsi tra Comuni diversi se non per motivi di salute, lavoro o necessità comprovati dall’autocertificazione. È salva però la deroga per i piccoli Comuni (entro i cinquemila abitanti) che permette di spostarsi entro un raggio di trenta chilometri evitando il capoluogo di provincia; consentiti gli spostamenti all’interno del proprio Comune, con la raccomandazione di limitare al minimo gli spostamenti non necessari.

SECONDE CASE

Non si possono raggiungere le seconde case, anche se all’interno della regione. Da fuori regione non è possibile raggiungere la seconda casa se si trova in zona arancione rafforzata.

VACCINO AGLI INSEGNANTI

La Regione ha reso noto che da lunedì 8 marzo inizierà la campagna vaccinale riservata al personale scolastico, una platea di oltre 200mila persone delle primarie e secondarie segnalate sulla base degli elenchi del Ministero. Gli elenchi sono in fase di integrazione con i nominativi delle scuole paritarie, della prima infanzia e nidi. Entro quarantotto ore sarà attivo il portale per le iscrizioni alla campagna vaccinale sull sito www.Regione.Lombardia.It/wps/portal/istituzionale/HP/vaccinazionicovid insieme al numero verde. Gli interessati riceveranno un sms per luogo, data e ora in cui sarà somministrato il vaccino. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Video del giorno

Assemblea alla Canottieri Mincio: c'è il quorum, il circolo verso la salvezza

La guida allo shopping del Gruppo Gedi