Travolto da un bovino, grave operaio del macello mantovano

L'animale appeso a un gancio all’improvviso è precipitato al suolo: ferito alla testa un 32enne finito all’ospedale

BORGO VIRGILIO. Stavano appendendo a un gancio il bovino per la macellazione quando all’improvviso l’animale si è staccato cadendo al suolo e travolgendo un operaio ferendolo alla testa. L’uomo, un 32enne di origine romena, è stato trasportato, in codice giallo, all’ospedale di Mantova per un trauma cranico.

L’infortunio sul lavoro è avvenuto nel pomeriggio del 3 marzo al macello Bervini di via Monasterolo a Pietole. Mancano pochi minuti alle 15. Al macello si stanno appendendo ai ganci i bovini che vanno verso la macellazione. Un operaio, che lavora per una cooperativa, passa davanti all’animale appeso che, d’improvviso, si sgancia cadendo a terra. Nel precipitare al suolo o con il gancio o con uno zoccolo, colpisce alla testa il malcapitato. L’operaio s’accascia e in un primo momento si teme il peggio, tant’è vero che l’ambulanza della Croce Verde arriva sul posto in codice rosso. L’uomo ha un profondo taglio alla testa ma non perde conoscenza.

Dopo il primo intervento di soccorso viene trasferito al Carlo Poma. Sul posto i funzionari della Medicina del lavoro per eseguire i rilievi del caso e una pattuglia dei carabinieri del Nucleo Radiomobile.

Video del giorno

Elezione del presidente della Repubblica, seconda votazione a Montecitorio: la diretta

La guida allo shopping del Gruppo Gedi