«Cercansi clienti...», affisso sulla vetrina di un negozio di Mantova l’avviso-provocazione

«Cercansi clienti, anche senza esperienza. Per info, rivolgersi in negozio». Usa la carta dell'ironia Michele Zagaria, titolare del negozio di abbigliamento Set Uomo

MANTOVA. «Cercansi clienti, anche senza esperienza. Per info, rivolgersi in negozio». Usa la carta dell'ironia Michele Zagaria, titolare del negozio di abbigliamento Set Uomo. Nel lembo di corso Umberto più lontano dal cuore del centro storico si sente «un po' in periferia», circondato da vetrine spente e buie, in particolare nelle corte giornate invernali. Pugliese, da ventisei anni è a Mantova dove ha sempre gestito negozi di abbigliamento. A partire dalla prima avventura, in galleria Apollo, dove vendeva accessori da uomo. Tempi che paiono lontani anni luce per il commercio, con vie e piazze affollate e perfino difficili da percorrere a piedi.

«Il momento non era facile nemmeno negli anni pre Covid – racconta – ma gli ultimi mesi sono stati un disastro. E pensare che avevo rinnovato il locale prima che esplodesse l'emergenza. Poi, il primo lockdown, un'estate misera per gli affari, la nuova chiusura autunnale e lo stop per le feste natalizie. Prospettive? Non so nemmeno se potrò tenere aperto nel weekend, impossibile programmare. Aprire un negozio non è come accendere e spegnere un interruttore. E sono più fortunato rispetto a un ristoratore, che ha merce deperibile». L'idea del cartello nasce un po' per sdrammatizzare con l'arma dell'ironia, e un po' per distinguersi dalla concorrenza, puntando su uno slogan meno convenzionale.



Zagaria non è nuovo ad iniziative simili. Alcuni anni fa, dopo una serie di furti in zona, espose un avviso ai ladri. «Scrissi che non tenevo nulla in cassa. E che evitassero inutili fatiche, visto che il loro era già un lavoro notturno, usurante. Finì sulla Gazzetta e poi arrivarono le tv nazionali».

Il futuro è un'incognita. «I ristori? Sono arrivati 600 euro a giugno e luglio, e 1.400 euro dalla Regione a dicembre. Poi nulla. Avevo una dipendente, ma si è stufata di aspettare la cassa integrazione e s’è cercata un altro lavoro. Non resta che lottare. C'è chi ha chiuso e chi chiuderà. Ma ho i miei clienti storici che mi stanno vicini". 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

La Palma, il drone riprende il fiume di lava che si fa largo tra le case

La guida allo shopping del Gruppo Gedi