Contenuto riservato agli abbonati

Mantova, telefono caldo in Corneliani: l’ad conferma interessamenti

Le Rsu si confrontano con le lavoratrici dopo l’incontro con Brandazza:  «Ok sulla continuità prima di tutto, ma nessuna illusione: avanti con i presidi». E intanto l'azienda sdogana il vaccino anti-Covid in fabbrica 

MANTOVA. Nessuno vuole più illudersi, ma il segnale c’è ed è buono: l’interessamento per Corneliani non manca. È quanto emerso ieri 12 marzo durante le due assemblee al presidio che hanno visto le Rsu relazionare le lavoratrici e i lavoratori sull’incontro di giovedì 11 con l’amministratore delegato Giorgio Brandazza. Nelle ultime settimane ci sono stati altri contatti e ora il più è se si trasformeranno in qualcosa di concreto in tempo utile.

Video del giorno

Torino, gli agguati in metrò della baby gang del centro: presi in quattro fra i 15 e i 17 anni

La guida allo shopping del Gruppo Gedi