Mantova, il piano di Comune e Mynet: internet veloce in 24 scuole

Posate la fibra ottica e la banda ultra-larga per garantire la didattica a distanza. Il sindaco: «Investiamo in tecnologia per sostenere la sfida futura dei giovani»

MANTOVA. La banda ultra-larga arriva in ventiquattro scuole della città per consentire la didattica online senza problemi e la navigazione veloce tra grandi quantità di dati. Si tratta del completamento del progetto di collegamento in fibra ottica delle scuole di Mantova (ventuno superiori e tre medie) avviato da Mynet, su richiesta del Comune, a novembre dello scorso anno e ultimato in questi giorni, nel rispetto del cronoprogramma.

Ecco le scuole che hanno beneficiato del progetto: istituto tecnico commerciale Pitentino (succursale di via Acerbi 45), istituto tecnico geometri Carlo d'Arco (via Tasso1), istituto tecnico commerciale Pitentino (via Tasso 5), Itf Mantegna (via Guerrieri Gonzaga 8), Itf Mantegna – ex istituto statale d'arte (piazza Polveriera 4), liceo scientifico Belfiore (via Tione 2), Ipss Mazzolari – nuovo plesso scolastico (via Amadei 35), Itis Fermi – triennio (strada Spolverina 5), Itis Fermi– biennio (strada Spolverina 5), Ipsia Da Vinci (strada Spolverina 11), Itas Palidano corte Bigattera – succursale (via dei Toscani), Itas Palidano corte Bigattera – succursale ex Barchessa (via dei Toscani), Itas Palidano Corte Bigattera – palestra (via dei Toscani), liceo classico Virgilio – scuola (via Ardigò 13), liceo classico Virgilio – sala ex addottoramenti (via Ardigò 13), istituto magistrale Isabella d'Este (via Rippa 1), Itf Mantegna – succursale (via Guerrieri Gonzaga 4), istituto d'arte Giulio Romano (via Trieste), Conservatorio di musica Campiani (ex caserma via Conciliazione 33), Conservatorio di Musica Campiani (auditorium via Conciliazione), Ipss Mazzolari – edificio originario (via Amadei 35), scuole medie Alberti, Sacchi e Bertazzolo.


Il piano prevedeva il collegamento in fibra ottica con banda di 1 Gbit al secondo simmetrico (sia per scaricare, download, sia per inviare, upload) delle ventiquattro scuole, riattestate direttamente sulla rete Dwdm con contestuale sostituzione di quattordici cavi in fibra ottica di vecchia tecnologia multi-modale con fibra ottica mono-modale.

Due le tipologie di intervento realizzate dalla società a seconda delle infrastrutture già presenti. «La posa esclusiva di nuovi cavi ottici idonei allo scopo del rilegamento della banda ultra larga all’interno delle tubazioni esistenti – spiega una nota del Comune – oppure, nei casi più complessi, interventi di nuova estensione infrastrutturale consistenti in nuovi scavi, posa di nuove tubazioni e pozzetti di manovra con dentro i cavi in fibra ottica».

Gli istituti, negli anni, potranno aumentare la potenza dei loro collegamenti fino a 10 Gbit al secondo simmetrici senza ulteriori interventi. Il tutto a costo zero per il Comune .

«In accordo con Mynet – sottolinea il sindaco Mattia Palazzi – abbiamo voluto dotare le nostre scuole di collegamenti alla rete internet potenti e sicuri. C’è bisogno di innovazione e strumenti adeguati per affrontare un mondo in continuo mutamento. Per questo investire in tecnologia vuol dire sostenere in modo concreto le sfide future della scuola e degli studenti». «Il piano scuole era anche una nostra priorità e, nonostante le difficoltà imposte dal Covid, tutte le squadre di Mynet sono state impegnate su più fronti per portarlo a termine» gli fa eco il direttore generale della Telco mantovana, Giovanni Zorzoni.
 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Covid, Marco Melandri ritratta: "Era una battuta, non mi sono fatto contagiare volontariamente"

La guida allo shopping del Gruppo Gedi